Passato di cannellini che si cuoce da sè

Ieri pomeriggio mi è venuto un terribile mal di schiena, forse per la troppa attività fisica o per l’intenso pomeriggio di ‘regali di Natale fai-da-te‘ che mi sono “concessa”.

Arrivata a sera, avrei solo voluto stendermi, o meglio spaparanzarmi, sul letto e dormire per almeno 10 ore, MA..C’è un MA..

Il babbo sarebbe uscito a cena, la mamma stava ancora subendo il post-operatorio e mia sorella non sa cucinare nemmeno il purè. Strano a dirsi, non avevo voglia di cucinare, eppure mi è toccato! 

Ho dovuto pensare a qualcosa che potessi tranquillamente dimenticare sul fuoco mentre mi fossi crogiolata davanti al camino, ho guardato in dispensa e ho trovato l’ispirazione!
Sono bastate 3 bellissime lattine di fagioli cannellini, una crosta di formaggio e la cena era pronta!
Volete sapere come ho fatto??

 

Passato di cannellini

27-11-13-cenetta-crema-di-cannellini-con-crosta-di-parmigiano
INGREDIENTI

500 g di cannellini sgocciolati
1/2 scalogno
400 g di brodo vegetale
Olio, sale, pepe q.b.
1 crosta di Parmigiano Reggiano
Qualche rametto di rosmarino

PROCEDIMENTO

Fate soffriggere lo scalogno in una casseruola con un filo d’olio, aggiungete i cannellini -precedentemente ammollati- e cuocete per qualche minuto. Aggiungete sale, pepe e la crosta di formaggio, coprite col brodo e potete tranquillamente scordarvi la pentola sul fuoco.

Esatto! Avete capito bene! Potete andare a fare la spesa, guardare un film, dormire o fare qualsiasi cosa vogliate mentre aspettate che la zuppa si cuocia. Dovrà rimanere sul fuoco -basso, mi raccomando- per almeno 40 minuti.

Trascorso il tempo necessario dovrete frullare il tutto -tranne la crosta di formaggio che potrete eliminare o anche mangiare, vi assicuro che è goduriosa!!- e servire con un goccio d’olio e un po’ di rosmarino.
Tutto qua! Siete stupiti, eh?? Beh, sono sicura che avrete modo di provare questa buonissima vellutata di cannellini e vi stupirete di quanto sia facile farla!

Written By
More from Carlotta

French toast per colazione

 Dopo il post sui pancakes non poteva mancare quello sui French toast,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *