Pasta alla Norma: melanzane, pomodoro e ricotta salata

Come promesso, non vi abbandonerò solo perchè sono in ferie, ho in serbo per voi altre ricette strepitose, mi viene fame solo a pensarci!

Quella di oggi è una ricetta tradizionale siciliana, riadattata leggermente per renderla meno calorica e quindi adatta a chi, come me, tornato dalle ferie deve mettersi a dieta!

E’ la pasta alla Norma, io l’adoro perciò l’ho alleggerita un pochino per concedermene qualche grammo in più..

Voi sapete la vera origine del nome di questo piatto?? Da quel che so ne esistono due versioni: la prima attribuisce il merito dell’invenzione di questo piatto proprio a una donna di nome Norma -come la mia nonnina paterna-, l’altra vuole che “alla Norma” significhi una pasta ben fatta, come si suole!

Voi conoscete altre legende riguardo alla pasta alla Norma? Scrivetemele!

Pasta alla Norma
14-05-16 casa sola. pasta alla norma (2)

 

INGREDIENTI (per due persone)

160 g di mezze maniche, conchiglioni o altra pasta a vostro piacimento

1 melanzana tonda violetta

Passata di pomodoro q.b.

Pomodorini datterino q.b.

Ricotta salata/feta (la versione con la feta è meno tradizionale ma è qualcosa di spettacolare, provatela)

Basilico

Olio, sale q.b.

 

PROCEDIMENTO

Tagliate le melanzane a cubetti un po’ grossi, rosolateli in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Fate ammorbidire leggermente le melanzane poi copritele con un po’ di passata di pomodoro, pomodorini semplicemente schiacciati e qualche foglia di basilico.

Regolate di sale e fate cuocere a fuoco lento per una mezz’oretta.

Cuocete la pasta in acqua salata e, una volta pronta, scolatela direttamente nel sugo, conservando un po’ di acqua di cottura. Saltate la pasta col sugo, mantecatela con un filo d’olio e ricotta salata grattugiata/feta a pezzettini.

Servite con una bella fogliolona di basilico.

Io proprio non posso resistere, adoro la pasta alla Norma classica ma la versione con la feta ha un suo perchè!

 
Written By
More from Carlotta

Krapfen o, come piace a me, bomboloni

Buon pomeriggio! Finalmente oggi mi hanno concesso un po’ di riposo, sono...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *