I miei progetti

Io sono Carlotta, ho 23 anni e vivo a Modena, città di motori, buon vino e ottimo cibo.

Alda Merini scriveva <<sono una piccola ape furibonda. Mi piace cambiare di colore. Mi piace cambiare di misura>> e io ci leggo tanto di me. In circostanze e modi diversi, ovviamente, mi sento una piccola ape laboriosa, frenetica e conservatrice.

Produco, lavoro senza sosta in modo schematico. Ma sono furibonda, iperattiva, da quegli schemi esco e quando succede disegno gli itinerari più belli.

Cambio colore, misura e stagione nonostante ami le mie abitudini, ecco perchè, abitualmente, cambio qualcosa sul blog. 

Mi definiscono vulcanica sul lavoro per forza e determinazione, nella vita personale per il mio incessante rincorrere i sogni, come lava che scorre senza arrestarsi mai. 

Ho avuto la grande fortuna di nascere in Italia, per di più a Modena, in una famiglia dai forti valori. Loro mi hanno cresciuto a Tortellini, Lambrusco e decisione: sono orgogliosa delle mie tradizioni, ma grazie a mamma e papà ho la mente sempre aperta verso nuove culture. Appena posso parto per nuove destinazioni, viaggio in cerca di me stessa e, ovviamente, di cibo!

 

Questo mio problema coi sogni

La cosa migliore che i miei genitori potessero insegnarmi è sognare. Fin da piccola ho cominciato a riempire quel cassettino di sogni che ognuno di noi ha, aprendolo di tanto in tanto per far pulizia, per aggiungerne nuovi e liberare quelli già realizzati.

Crescendo il cassetto è diventato stracolmo. Uno dei miei più grandi sogni al Liceo era diventare medico, ortopedico per la precisione, così ho studiato e mi sono impegnata a fondo per entrare alla facoltà di medicina. Eppure mancava qualcosa.

Sentivo che non era quello il biglietto giusto, non in quel momento. Così ho riaperto il cassetto e ne ho pescato uno un po’ nascosto, ma con una scritta sicura. Diventare chef.

Non ho fatto altro che seguire la mia più grande passione e, di lì in poi, la cucina mi ha portato da Parma a Bergamo e non solo. Ma questo fa tutto parte della mia storia che puoi leggere qua: Ti porto nel mio mondo.

 

Tutto prende forma su Magna e Tes

Magna e Tes significa ‘mangia e taci’ in dialetto modenese ed è uno dei cavalli di battaglia di nonne e mamme. E’ diventato il nome del mio blog quasi per caso, dopo giorni di brain-storming e idee bocciate, con un esasperato ma efficace<<Senti Mamma, Magna e Tes!>>. E’ nato attorno a un tavolo, dove tutto comincia.

Dal 2013 circa, ho dato vita a Magna e Tes: un’idea, un progetto, un altro sogno. Nato come ricettario online, oggi è il ‘luogo magico’ in cui posso condividere le emozioni e i traguardi di questo percorso. 

Giorno dopo giorno il blog cresce e io con “lui”, mi cimento in nuove sfide e provo cose che fino a pochi mesi fa non conoscevo nemmeno.

Non ho avuto la fortuna di studiare Comunicazione o di ottenere qualifiche con termini inglesi che spesso si leggono sui blog e sui social (Content Creator, Social Media Strategist, SEO e bla bla bla), ma ci metto tanta buona volontà e cerco di imparare il più possibile “sul campo”.

Col tempo sto mettendo insieme le giuste conoscenze per gestire al meglio il blog, il che mi rende molto orgogliosa: al giorno d’oggi non sono tanti i blogger che possono farlo, anzi spesso sono seguiti da intere squadre di esperti.. Del resto, quando c’è passione per ciò che si fa è tutto più semplice!

[N.B.: siate comprensivi se, ogni tanto, potrebbe esserci qualche problema con la grafica e il funzionamento del blog 😉 e mi raccomando fatemelo sapere!]

 

Di cosa mi occupo

Sono al tempo stesso travel-food blogger e chef professionista, diplomata ad ALMA Scuola Italiana di Cucina Internazionale. Le mie giornate si sviluppano principalmente in cucina e io non mi stanco mai di parlare di cibo. 

L’inizio di tutto questo è merito della mia famiglia: i miei genitori, mia sorella, i miei nonni mi hanno trasmesso valori e passioni che tengo ben strette. Mia Nonna sa di avere il merito di avermi insegnato la tradizione, le basi della cucina, ma divide il podio con mia Mamma che mi ha insegnato a mangiare bene e a cucinare semplice. 

Il 2013 è stato un anno di cambiamento per me, di grandi passi. Contemporaneamente ho cominciato a frequentare una scuola di cucina e ho aperto il blog. Negli anni successivi mi sono diplomata, sono entrata nel mondo del lavoro come Chef, mi sono messa in proprio e ho seguito Magna e Tes sempre di più. 

Mi ritengo fortunata. Sono felice di andare a lavorare, che siano 15 ore in piedi in cucina o una giornata dietro al pc a sistemare email e articoli. 

Quotidianamente cucino, per immortalare nuove ricette da pubblicare o per le mie cene a domicilio, e scrivo di cibo, bevande e viaggi. 

Fin da piccola ho toccato con mano il piacere di viaggiare, grazie ai miei genitori, e da circa un anno scrivo delle mie ‘gite gastronomiche‘, che siano in Emilia Romagna, in Italia o nel mondo. La passione per i viaggi spesso mi porta lontano, come ora che mi trovo in Australia.  

 

Collaborazioni e progetti

Ci tengo a scegliere personalmente le aziende, i fornitori e i produttori con cui lavorare, cercando di dare risalto a piccole attività, giovani imprenditori e, soprattutto, a realtà amiche della natura e dell’uomo. Per saperne di più sulla mia ‘filosofia in cucina‘ dai un’occhiata qua: Ti porto nel mio mondo.

Al momento collaboro con diverse aziende, man mano che il blog cresce si arricchisce di importanti legami con blogger e aziende e io ne sono davvero orgogliosa. 

Per saperne di più sulle collaborazioni attive e sui progetti in cui sono impegnata dai un’occhiata qui: Le mie collaborazioni.

Se tu che stai leggendo:

*Hai o rappresenti un’azienda e vuoi collaborare con me? 

*Sei titolare di un’impresa o hai un progetto in cui credi e vuoi parlarmene? 

*Sei un giovane come me e vuoi confrontare le tue idee con me?

Contattami subito!

carlotta.magnaetesweb@gmail.com

 

*Hai qualche dubbio o curiosità? Scrivimi!

 

Dove puoi trovarmi e ‘leggermi’

Qui sul blog trovi sempre tanto: dalle ricette ai racconti, eventi e collaborazioni. Ma Magna e Tes è anche altro, io ho tanto altro da raccontarvi e per fare ciò sfrutto diversi ‘canali’. 

Facebook,   Google+,   Instagram,   Youtube  e  Pinterest