Sfogliette dolci come stuzzichino

sfogliette

La volete una di quelle ricette “gnucche”?? Una di quelle semplici semplici, che potete fare in poco tempo e con poca fatica. Una ricetta antispreco che non sporca pentole e fornelli, basta il forno e qualche avanzo di pasta sfoglia!

 

Sfogliette dolci

INGREDIENTI

Un rotolo di pasta sfoglia (qui la ricetta: Pasta sfoglia fatta in casa passo passo). -Vanno bene anche i ritagli e gli scarti di altre lavorazioni-

Zucchero di canna

Un uovo

 

PROCEDIMENTO

Lo so che vi stupisco quando la mia lista ingredienti non supera i 5 elementi, mi sorprendo anche io! Eppure ne sono capace, anche io so semplificarmi la vita in cucina.

In questo caso, la ricetta è davvero banale, veloce e pratica, non prevede sprechi, sporco e altre cose poco simpatiche. Io la tiro fuori quando mi avanzano degli “scarti” di pasta sfoglia da altre preparazioni oppure quando ho ospiti imprevisti a cena, nel panico dell’assenza di dolce.

Veniamo al procedimento.

Cominciate accendendo il forno a 190°C, statico. Srotolate la pasta sfoglia o stendete -senza impastare- i ritagli, spennellate con l’uovo sbattuto e coprite con zucchero di canna. Bucherellate la superficie con una forchetta o un bucasfoglia poi infornate per circa 15 minuti.

A questo punto potete decidere di fare due cose: tagliare la pasta sfoglia con una “bicicletta” -apposito attrezzo con rotelle multiple- in quadratini o altre forme, oppure lasciarla intera e spezzarla casualmente dopo la cottura.

Il risultato dei quadratini/sfogliette è quello che vedete in foto, servita calda ha il suo perchè ma anche fredda è un successo garantito.

Se la pasta sfoglia è di qualità -come quella fatta in casa- è buona da sola, ma potete accompagnarla con crema chantilly o della panna montata. Perchè non del gelato??

Insomma, qualsiasi cosa! Per trovare idee cercate qua: Ricette dolci

More from Carlotta

Torta alla zucca e cannella per un autunno uggioso

La torta perfetta per le giornate uggiose autunnali? Una bella torta alla...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *