Strudel di mele classico, come essere in Trentino

Sfogliando il mio ricettario dolce mi sono accorta che uno tra i miei cavalli di battaglia, nonché uno tra i miei dolci preferiti, non era ancora presente. E allora via subito a scrivere la ricetta!

 

Strudel di mele classico

dscn5961

 

INGREDIENTI -uno strudel per 6 persone-

Un panetto di pasta sfoglia -il risultato viene meglio con quella fatta in casa, qui ve la spiego passo passo, ma va bene anche il classico rotolo da supermercato-

5 mele gialle biologiche

100 g di zucchero di canna

80 g di uvetta

100 g di pinoli/mandorle tostati

Confettura di albicocche

Calvados/Rhum/Amaretto

Cannella in polvere q.b. -o altri aromi a piacere-

Pangrattato q.b.

Un limone bio

 

PROCEDIMENTO

Lavate le mele e privatele del torsolo, senza togliere la buccia tagliatele a spicchi e poi tocchetti abbastanza regolari.

Mettetele in una ciotola e “conditele” con:

  • un pizzico di cannella in polvere,
  • lo zucchero di canna,
  • uvetta reidratata e pinoli tostati,
  • un bicchierino di liquore a piacere,
  • un cucchiaio di confettura di albicocche,
  • succo e scorza di un limone,
  • una spolverata di pangrattato.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e lasciateli maturare in frigorifero per circa un’ora.

Stendete la pasta sfoglia a uno spessore di 5 mm, dandole una forma rettangolare. Cospargetene la superficie con un po’ di pangrattato, questo assorbirà l’umidità del ripieno.

Prendete un canovaccio pulito e stendetelo sul tavolo, aiutandovi con un mattarello raccogliete la pasta sfoglia e appoggiatela su esso.

Disponete le mele condite su un lato lungo della sfoglia stesa, distribuitele in orizzontale -come a formare un salame- poi, servendovi del canovaccio, arrotolatela su sè stessa.

Partite richiudendo i bordi leggermente verso il centro, poi piegate la sfoglia sulle mele e arrotolate tutto.

Mettete lo strudel di mele su una teglia coperta con carta forno, praticate tre taglietti sulla sua superficie -per favorire la fuoriuscita del vapore- e spennellatelo con un uovo sbattuto. Un pizzico di zucchero di canna sullo strudel e siete pronti per infornare!

180°C per circa 40 minuti, controllando la cottura di tanto in tanto.

Servito caldo è sempre eccezionale, ma se avrete pazienza di lasciarlo maturare per mezza giornata, i sapori si intensificheranno e il risultato sarà tre volte meglio! E poi potete sempre riscaldarlo..

strudel di mele

Ottimo servito nella sua semplicità, si può accompagnare a una tazza di tè caldo, oppure per la versione al piatto con una bella crema inglese alla cannella.

Altrimenti cosa ne dite di un po’ di gelato fatto in casa in soli 25 minuti? Come? Leggete qua!

More from Carlotta

Ricette detox di gennaio

Parola d’ordine a gennaio: DETOX! Dopo le grandi abbuffate di Natale e...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *