Sushi e tempura

Buongiorno!!

Torna l’attesissimo appuntamento con la cucina internazionale assieme a Stefano e Letizia, gli ingegneri ai fornelli. La destinazione di oggi vi piacerà moltissimo, sono sicura, per non parlare dei piatti che adorerete. Quindi cosa aspettiamo?? Cominciamo a cucinare?

Ecco il menù:

-udon con gamberi e verdure di Un ingegnere ai fornelli X2;

-sushi maki, nigiri e onigiri di Magna e Tes.

30-04-16 giappo cina. sushi maki 30-04-16 giappo cina. Sushi nigiri 30-04-16 giappo cina. sushi onigiri

-tempura di pesce e verdura di Magna e Tes;

30-04-16 giappo cina. Tempura

-salmone Teriyaki di Un ingegnere ai fornelli X2;

INGREDIENTI

Per la tempura

100 g di farina di riso

80 g di acqua frizzante fredda

Verdure (carote, zucchine, cetrioli…) o frutta (ananas)

Pesce (gamberi, branzino..)

Olio di semi q.b.

 

Per il nigiri

500 g di riso per sushi

700 g di acqua 10 g di sale

50 g di zucchero

200 g di acqua

Alga nori

Pesce crudo (salmone, branzino, gamberi,..) o surimi

Verdura, frutta.. (zucchine, cetrioli, zenzero, ananas, …)

 

PROCEDIMENTO

Per la tempura

Mescolate farina e acqua fredda senza girare troppo, anche se il composto non verrà omogeneo andrà bene! Questa è la versione originale ma potete anche sostituire la farina di riso con farina 00 o aggiungere l’uovo alla pastella.

Mettete la pastella in frigo per un’ora o almeno fino all’utilizzo, poi immergeteci le verdure tagliate a bastoncino e il pesce a pezzetti e friggeteli subito nell’olio di semi ben caldo (170/180 gradi).

Scolate la tempura su carta assorbente e servitela.

 

Per il sushi

Cuocete il riso con la prima dose d’acqua, aggiungendone poca per volta se necessario, e nel frattempo preparate uno sciroppo con l’altra dose di acqua, il sale e lo zucchero. Fate intiepidire il riso e aggiungete lo sciroppo appena preparato, distribuitelo uniformemente e fate raffreddare. Intanto tagliate pesce e verdure a striscioline e tenete da parte.

Per il sushi maki (involtino) disponete l’alga nori sul tappetino e copritela con uno strato di riso ormai freddo, al centro mettete una striscia di frutta e una di pesce, a piacere potete aggiungere anche wasabi o altri ingredienti. Arrotolate poi il sushi e chiudetelo, rotondo o quadrato aiutandovi col tappetino, inumidendo l’estremità dell’alga. Tagliate a tocchetti e servite con salsa di soia.

Per l’onigiri prendete una manciata di riso e, come per fare un arancino, formate una conca in cui mettere una dadolata di pesce crudo tipo salmone o tonno, chiudetelo a pallina e dategli la forma triangolare tipica dell’onigiri. Con un pezzetto di alga formate una fascia da mettere alla base del triangolo, quasi come fosse un fazzolettino per mangiare l’onigiri a mo’ di cibo da strada.

Per il nigiri prendete il riso e formate una polpettina ovale, metteteci sopra una fetta di pesce crudo o tofu e alga nori. Accompagnate tutto con salsa di soia e wasabi. Non perdetevi anche le altre ricette internazionali, qui trovate la Cina, la Spagna, l’India, la Grecia e il Marocco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*