Torta Sinfonia: un sax su un pianoforte

Lo so, oggi ho tardato un po’ con la pubblicazione del blog, ma ho sperimentato tra i fornelli per buona parte della giornata.

Guardando “the cake boss” mi sono ricordata della torta che ho fatto qualche settimana fa in occasione del compleanno di un amico, la torta pianoforte che avevo già pubblicato su facebook e di cui non vi ho ancora dato la ricetta. Per questo ho pensato che fosse assolutamente necessario provvedere!

La torta è composta da una base al cocco, una crema chantilly al cioccolato, un leggerissimo strato di crema al burro al cacao per far attaccare la pdz e, ovviamente, dalla pasta di zucchero!

Vediamo gli ingredienti..

 

INGREDIENTI

Per la torta al cocco

320 g di farina 00

150 g di burro

180 g di farina di cocco

125 g di yogurt al cocco

125 g di latte intero

270 g di zucchero semolato

2 uova

16 g di lievito in polvere

 

Per la chantilly al cioccolato

150 g di panna fresca

350 g di latte intero

100 g di cioccolato fondente in pezzi

80 g di tuorli

80 g di zucchero semolato

25 g di maizena

300 g di panna da montare

 

Per la crema al burro al cacao

200 g di zucchero a velo

40 g di cacao amaro

90 g di burro morbido

10 g di latte

 

Per il montaggio e le decorazioni

Bagna alcolica (liquore a scelta+zucchero+acqua) o analcolica (latte+zucchero)

Pasta di zucchero nera, bianca e gialla

Pasta di cereali (potete trovare la ricetta nel post “Torta omicidio teletubbies“)

Colorante alimentare oro e nero

Isomalto

 

PROCEDIMENTO

Per la torta al cocco

Montate leggermente il burro con lo zucchero, unite le uova intere, una alla volta e poi lo yogurt al cocco.

Mescolando con cura unite le polveri e il latte alternandoli, quindi versate il composto in una tortiera rettangolare piuttosto grande ed infornate a 190° per circa un’ora. Di tanto in tanto controllate la cottura con uno stecchino di legno e se la superficie della torta dovesse cuocersi troppo in fretta copritela con un foglio d’alluminio per il resto della cottura.

Sfornate, fate raffreddare e tagliate la torta a forma di pianoforte. Io ho usato una mascherina a forma di piano, realizzata semplicemente disegnando un pianoforte su del cartone e tagliando la sagoma. 

Infine, tagliate la torta in tre strati (o due in base a quanto è lievitata in cottura) e tenete da parte.

 

Per la chantilly al cioccolato

Per prima cosa preparate la pasticcera al cioccolato sbattendo i tuorli e lo zucchero, aggiungendo in un secondo momento la maizena e versando sul composto appena preparato il latte precedentemente scaldato.

Mettete il tutto in un pentolino e cuocete sul fuoco mescolando di continuo per evitare la formazione di grumi o che la crema impazzisca. Fate addensare, spegnete il fuoco ed aggiungete il cioccolato.

Mentre lasciate che la crema si raffreddi mettete a montare la panna. Incorporate la panna alla crema al cioccolato e mescolate con cura per amalgamare il tutto. Conservate in frigorifero.

 

Per la crema al burro al cacao

Montate con le fruste elettriche il burro e lo zucchero a velo, aggiungete il cacao setacciato e poi il latte. La crema al burro si conserva per parecchi giorni in frigorifero.

 

Per il montaggio e le decorazioni

Posizionate il primo strato di torta pianoforte al cocco su un vassoio, inzuppatelo con la bagna da voi scelta e copritelo con una parte di crema chantilly al cioccolato. A piacere potete aggiungere delle gocce di cioccolato per rendere il tutto più goloso, se no procedete con il secondo strato di torta al cocco, inzuppatelo e coprite anche questo con la chantilly. Completate con il terzo strato di torta al cocco e inzuppatelo. 

Coprite la superficie della torta pianoforte con un SOTTILISSIMO, e ripeto SOTTILISSIMO, strato di crema al burro. Mi raccomando non esagerate, la crema al burro non è il massimo della bontà o almeno a me non piace. Rifinite anche i bordi della torta con la crema al burro e datele un aspetto uniforme alla sua superficie.

Se volete fare anche i tasti del pianoforte dovete togliere uno strato di torta dalla base del pianoforte per almeno 5-6 cm.

Stendete la pasta di zucchero nera e coprite la torta; realizzate, sempre con la pdz nera, due parallelepipedi da posizionare ai lati della tastiera (vedete in foto). 

Stendete una striscia di pasta di zucchero bianca e dividetela in tasti da circa 1,5 cm di larghezza e 4,5 cm di lunghezza, poi posizionatela nello spazio che avete creato per la tastiera. Nello stesso modo ho realizzato i tasti “diesis” o “bemolle” (quelli neri), usando come dimensioni 1 cm di larghezza e 3 cm di lunghezza. Se volete che i tasti risaltino maggiormente potete rifinirne i contorni con un pennello intinto nel colorante alimentare nero.

 

Per realizzare il sax vi conviene realizzare una struttura in pasta di cereali: io ho creato due cilindri di cui uno più snello dell’altro e con un lato ricurvo (per il beccuccio, se così si chiama). Ho poi unito i due cilindri con un po’ della crema di burro preparata prima, con cui ho anche coperto il sassofono, e ho fatto rapprendere in frigorifero. 

In seguito ho steso la pdz gialla ed ho coperto il sassofono; sempre usando la pdz gialla ho modellato un cordone appiattito che ho messo all’estremità del corpo del sax (se conoscete il sax o ne avete almeno visto uno sapete che, come tutte le trombe, ha il fusto che non termina dritto per dritto, ma sembra quasi un vaso). Con un piccolo coppapasta ho tagliato dei cerchiettini per creare le chiavi del sax e le ho attaccate al fusto ed al collo del sassofono. 

Infine ho dipinto tutto lo strumento col colorante alimentare oro e ho rifinito i particolari con quello nero.

 

L’ultimo particolare è il televisore rotto, di per sè non ha molto senso in una “torta sinfonia”, ma era una richiesta del festeggiato e io l’ho accontentato.

La struttura è un semplice parallelepipedo di pasta di zucchero nera leggermente scavata in superficie, lo schermo rotto è realizzato con l’ormai famosissimo ISOMALTO! Si trova un po’ dappertutto ormai, io l’ho comprato su internet ma si trova anche in negozi specializzati.

Basta scioglierlo in un pentolino, colarlo in uno stampino quadrato che abbia la dimensione dello schermo della vostra torta e lasciare che si solidifichi. Poi, molto violentemente ed in maniera sadica, si deve rompere il vetro di isomalto e posizionarlo sulla televisione.

Semplice, no??

Buona domenica a tutti

Written By
More from Carlotta

Torta variegata alla birra e ricotta: bontà pure

Svegliaaa! Oggi è l’ultimo giorno di questo 2013, da stanotte abbandoneremo definitivamente...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *