Carpaccio di polpo e patate

Buona sera!

In questi giorni sono alle prese con la preparazione di qualche leccornia natalizia e sto lavorando a un menù che dovrò presentare all’esame finale della scuola di cucina (tranquilli, presto ve lo mostrerò) perciò il mio tempo scarseggia. 

Le feste natalizie sono in arrivo e voi sarete sicuramente in cerca di qualche idea per le grandi abbuffate, in questo caso siete nel posto giusto!

Partiamo dall’inizio con un antipasto per la Vigilia, rigorosamente di pesce!

 

INGREDIENTI
Un polpo da circa 1 kg
Vino bianco
Patate gialle
Prezzemolo 
Olio evo
Sale, pepe
Limone

 

Carpaccio di polpo con patate


PROCEDIMENTO

Pulite bene il polpo privandolo di becco, sacca del nero, occhi ed eliminando eventuale sabbia presente nei tentacoli. Conditelo abbondantemente con sale e pepe, mettetelo a cuocere in pentola a pressione con pochissima acqua e vino bianco per 30-40 minuti.

Intanto foderate un contenitore cilindrico abbastanza capiente -circa 15 cm di diametro- con pellicola trasparente.

Scolate il polpo, tagliatelo a pezzettini e incastrateli nel contenitore precedentemente foderato con la pellicola; pressate per bene in modo da compattare tutti i pezzetti e formare un unico cilindro. Chiudetelo nella pellicola alimentare stringendolo per bene e lasciatelo riposare in frigorifero per una notte. 

Il giorno dopo vedrete che si sarà compattato bene e potrete ricavare con l’affettatrice il carpaccio di polpo.  

Preparate le patate dapprima tagliandole a cubetti poi bollendole in acqua salata e condendole con sale e olio extravergine d’oliva.

Ora vi manca la sospensione al prezzemolo da preparare e per farlo servirà una base citronette fatta con olio e succo di limone -in cui scioglierete del sale- emulsionati, a cui aggiungerete del prezzemolo sminuzzato finemente.

Con la salsa condite polpo e patate, decorate con fettine di limone e servite! Buon appetito a voi e ai vostri ospiti.

 

 

More from Carlotta

Crepes: la ricetta versatile, dolce e salata

Uno dei dolci che preparo più di frequente la domenica sono le...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.