Come organizzare un viaggio alle Bahamas

Intanto.. per quali motivi dovresti organizzare un viaggio alle Bahamas se non per il mare cristallino, le spiagge deserte, il clima incredibile e le meraviglie naturali a ogni passo?

Perché organizzare un viaggio alle Bahamas?

organizzare un viaggio alle Bahamas

Davvero serve un perché?!

Mare cristallino, clima tropicale sempre accompagnato da una leggera brezza, relax, Rhum, natura selvaggia.. Davvero devo scriverlo?!

Forse dovrei dirti perché NON scegliere le Bahamas: costi generalmente elevati, rischio uragani, poco turistiche, basta.

Che poi potrei smontare tutte le tre affermazioni precedenti e tornare al “Perché organizzare un viaggio alle Bahamas!!!!!”. Facciamo così.. Guarda le foto.

Definisci periodo, durata e budget

Sembra scontato ma non lo è!

Parti dal budget come è logico sia, sempre che tu ne abbia uno. In caso contrario, beati te, procedi senza ritegno!

Identifica, più o meno, una fascia di prezzo entro cui vorresti restare per la tua vacanza, tutto compreso. Le Bahamas sono una gettonatissima meta caraibica, non pensare di poter risolvere tutto con meno di 1000€.

Non scoraggiarti, però. Ci sono soluzioni per tutte le tasche e anche noi giovani -e bollettari- possiamo permetterci un viaggio di questo tipo, magari non in un resort super lusso ma chissene importa… L’attrazione principale è gratuita e disponibile per tutti!

organizzare un viaggio alle Bahamas

Una volta stabilito il range di prezzo fai due calcoli -apri i motori di ricerca voli, di alloggi, confrontate siti e compagnie per farti un’idea- e vedi quanto riesci a fare.

Noi, più per questioni di tempo fisico che di costi, abbiamo fatto 5 giorni alla Bahamas -e 6 a Miami- e ci sono più che bastati.

Ciò che ti consigliamo è di definire la durata in base alla tua disponibilità -di ferie e di soldi- e di relazionarla all’isola/alle isole che vorresti visitare. Calcola un minimo di due-tre giorni per isola (compresi voli e spostamenti che, per quanto veloci, portano via tempo) più due giorni -uno dopo l’arrivo, uno prima della partenza- di “assestamento” per il volo intercontinentale, che tu faccia scalo a Miami o no.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Piccola parentesi meteo/clima, aka Momento superquark

Le Bahamas sono un arcipelago di isole caraibiche situate nell’Oceano Atlantico, non lontano dalle coste della Florida.

Hanno un clima tropicale con temperature dai 18°C ai 37°C, con due stagioni principali: la stagione secca che va da Dicembre a Maggio e quella umida che va da Maggio a Novembre.

Se nella prima predominano bel tempo e caldo sopportabile, nella seconda il clima è piuttosto umido e la possibilità uragani aumenta notevolmente.

Per quanto possibile opta per il primo periodo -alta stagione, ahimè con costi un po’ più alti-, se proprio dovessi scegliere il secondo sii psciologicamente pronto 😉

organizzare un viaggio alle Bahamas

Detto questo, sii pronto anche a sporadici venti piuttosto forti nel periodo Gennaio-Febbraio-Marzo (provato sulla nostra pelle.. per noi italiani è una sorta di bora, per i bahamiani solo una brezza..).

Scegli l’isola o le isole

organizzare un viaggio alle Bahamas

E qui arriva il bello.

Potrei elencartele tutte e descrivertele per la consistenza della sabbia, la tonalità di azzurro dell’oceano o per i miglia/h della brezza che soffia. E probabilmente ti confonderei ancora di più le idee, perciò vedrò di essere diretta e secca.

Scegli Exuma!

Just kidding -nope-. Il mio consiglio semplicistico nasce dal mio amore per Exuma e i famosi maialini selvatici, tra le tante cose che ospitano Exuma e le sue cays (isolette). A noi è piaciuta molto, nonostante i difetti innegabili (mancanza di trasporti, di ordine e pulizia..) e ci sentiamo di consigliarla se, come noi, cerchi vacanze all’avventura, a stretto contatto con mother nature e senza turismo di massa.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Ecco, se fai parte dei viaggiatori intraprendenti devi organizzare un viaggio alle Bahamas qui almeno una volta. Scegli Exuma, Eleuthera, Cat Island, Crooked Island, Long Island o Great Abaco: le cosiddette out islands. Le più selvagge, autentiche, rilassanti e sorprendenti.

Su queste isole non troverai supermercati h24, palestre, locali notturni e grandi attrazioni -musei, ..-. Troverai case private variopinte (molte proprietà di attori hollywoodiani), natura quasi incontaminata, chiese graziosissime e tante tante spiagge selvagge. I tuoi unici pensieri saranno prendere il sole e assicurarti di avere qualcosa per cena entro le 17.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Nel caso, invece, tu sia un amante della vita notturna e dei luoghi turistici ti consigliamo di optare per Grand Bahama, Bimini, Andros e New Providence che ospita la vibrante capitale Nassau.

Qui sì che troverai locali e ristoranti di vario tipo, alloggi per ogni tasca, musei e attrazioni, luoghi storici che ricordano pirati, colonie e storia bahamiana. Sono, però, molto turistiche e affollate quasi tutto l’anno.

Tieni a mente che, essendo i bahamiani un popolo cristiano protestante, la domenica è giorno ‘sacro’ di preghiera e riposo. Ergo, non troverai praticamente nulla di aperto!

Durante la settimana per supermercati e attività pubbliche vige il classico nine-to-five (9/17), salvo rari casi.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Prenota il volo/i voli

I casi sono due: volare direttamente dall’Italia con breve scalo su Miami (o NY) oppure volare su Miami (o NY), fermarsi qualche giorno e poi volare alle Bahamas. Forse tre: fare il giro del mondo e arrivarci da una parte o l’altra.

Ad ogni modo il metodo è lo stesso: apri i motori di ricerca volo e confronta tariffe, compagnie, orari.. Valuta il meglio per te, considerando tutti gli aspetti possibili e immaginabili.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Dovresti ormai aver scelto se fare un’isola o più perciò fai più ricerche possibili, sia ‘unite’ (tutti i voli) che singole (volo Italia-Usa, volo Usa-Baha, volo Baha-Usa, volo Usa-Italia..) per accaparrarti il miglior prezzo possibile.

Noi abbiamo volato dall’Italia con American su Miami e ci siamo trovati piuttosto bene, nonostante l’aereo fosse vecchiotto e i posti scomodi. Cibo e servizio, però, ottimi (e mi vergogno anche un po’ a scriverlo).

Abbiamo scelto American Airlines anche per i voli Miami-George Town (GGT, Exuma) poiché orari e prezzi ci risultavano convenienti.

E’ ottima anche la compagnia BahamasAir e ha prezzi vantaggiosi ma fa quasi sempre scalo su Nassau, sempre troppo ‘corto’ per godersi una gita in città e troppo lungo se i vostri giorni alle Bahamas sono limitati.

In fase di prenotazione leggete bene le clausole, specie quelle sui bagagli (spesso esclusi dal prezzo per i voli sulle Bahamas).

Scegli l’alloggio

organizzare un viaggio alle Bahamas

Punto clue del tuo organizzare un viaggio alle Bahamas!

Anche qui segui il famoso range di prezzo di cui sopra. Non tutti lo dicono ma le Bahamas hanno alloggi per tutte le tasche, dal blasonato resort extra lusso alla guest house con una famiglia locale.

Noi abbiamo fatto migliaia di ricerche su Booking e Airbnb -siti a cui ci affidiamo per quasi tutti i nostri viaggi-, desiderosi di trovare una realtà quanto più locale, modesta ma ben servita.

Ahimè ci siamo mossi tardi (due settimane prima della partenza.. bravi furbi!) e gli alloggi disponibili erano davvero pochi. Tra i pochi rimasti abbiamo scelto un piccolo hotel sulla costa, molto intimo e grazioso. Non il massimo del lusso e del comfort, un po’ lontano da tutto ma noi ce lo siamo goduti.

organizzare un viaggio alle Bahamas

Per curiosità abbiamo cercato alloggi a mesi di distanza e abbiamo trovato tante piccole realtà interessanti, just-so-you-know. Insomma, un po’ qui un po’ la cercate stanze, casette oppure cottage con un anticipo e troverete sicuramente il posto per voi.

Se poi potete permettervi il resort all-inclusive super lusso fate pure.. Sappiate che vi perderete l’autenticità di questi luoghi!

Prevedi un mezzo di trasporto

organizzare un viaggio alle Bahamas

No, non siamo così prudenti da metterci il casco prima di salire in macchina e no, non abbiamo noleggiato l’appariscente Jeep della foto.

Abbiamo optato per un simpaticissimo motorino, per questioni di costi e anche per scelta personale: in auto perdi profumi, suoni e bellezze del paesaggio. Simpaticissimo perché non era proprio l’ultimo modello, forse neanche il penultimo. Diciamo pure che era un “water a pedali“, come si usa dire a Modena..

Però ha fatto il suo e anche con dignità!

In due giorni di noleggio ci ha portato lungo tutta l’isola, tra salite ripidissime e strade distrutte. Ci è costato 120$ totali (con assicurazione), in due, più 7$ di benzina. Direi un costo più che ragionevole considerando che parliamo di Bahamas! Una macchina, in media, costa il doppio se non il triplo, poi dipende dall’isola scelta.

Il nostro consiglio, comunque, è di noleggiare un mezzo di trasporto qualsiasi isola scegliate. Ahimè le Bahamas hanno un pessimo sistema di trasporti, molte non l’hanno nemmeno (Exuma per esempio), e i casi sono due: le distanze non sono percorribili a piedi oppure lo sono, ma sulla strada -in molte isole non esistono ciclabili e marciapiedi- con le macchine che sfrecciano ai 100 km/h!

organizzare un viaggio alle Bahamas

E’ poi il bello delle Bahamas, no?! Meravigliose, selvagge, autentiche. Anche se con qualche pecca a livello di ordine e pulizia..

Programma il tuo soggiorno e studia le (eventuali) escursioni

organizzare un viaggio alle Bahamas

Se hai seguito il nostro consiglio circa l’isola/le isole non dovrai fare granché. Nelle out islands le attività principali sono prendere il sole e rilassarsi!

L’unica cosa che dovrai programmare sono le escursioni e gli eventuali tour in auto o scooter. Ogni isola ha le sue escursioni e, vista la crescente domande e l’importante giro economico dietro a queste cose, ogni giorno ne spuntano di nuove.

Su Exuma, per esempio, si può effettuare la famosa escursione a Big Major Cay, la spiaggia dei maialini selvatici. Seguita da Guana Cay, casa di iguane autoctone bahamiane, e Compass Cay, isola privata in cui è possibile nuotare con gli squali nutrice.

organizzare un viaggio alle Bahamas

E’ anche possibile andare a pescare, fare escursioni di snorkeling e diving, nuotare nel ‘Blue hole’, una voragine profondissima in mezzo all’Oceano, oppure visitare altre isolette tra cui Stockin Island.

Anche qui affidati al buon vecchio Google (o Ecosia) e cerca le escursioni sull’isola/le isole scelte. Troverai parecchie compagnie perciò preparati a fare paragoni tra una e l’altra per scegliere l’offerta migliore.

A Nassau potrai anche fare tour enogastronomici e visite guidate a distillerie di Rhum, fabbriche di sigari, luoghi abitati dai pirati e persino al famosissimo resort Atlantis!

organizzare un viaggio alle Bahamas

Preparati a partire!

Sei pronto a vivere un’esperienza incredibile in un posto altrettanto incredibile?!

Allora metti in valigia la crema solare e via!

Non l’ho scritto a caso, qui come in tutti i Caraibi -e a Miami- serve una protezione solare alta. Mi sembra strano doverlo dire ma considerando le aragoste (persone strinate) che ho visto su Exuma questa cosa della crema solare è sottovalutata..

Portate con voi la protezione solare e un buon latte detergente per idratarvi, sole e vento picchiano parecchio. In più, ASSOLUTAMENTE spray repellente per zanzare. Non volete coprirvi di prurigginose puntini rossi degli antipatici Mosquitoes, vero?! (Io ne so qualcosa..non fate come noi, non andate in spiaggia dopo il tramonto, senza repellente).

Per il resto, pochi vestiti, tanti costumi! Medicine per ogni evenienza (non ci sono ospedali, poche cliniche spesso chiuse perciò vedete di non star male..).

P.S.: messaggio ai naviganti in possesso di droni, macchine fotografiche di un certo calibro e attrezzatura professionale.

Sii consapevoli del fatto che -molto probabilmente- ti verrà chiesto un deposito cauzionale all’arrivo in aeroporto. Lo so, notizia sconvolgente. Pensa se te ne fossi accorti direttamente lì, con pochi $ nel portafogli.. Come è successo a noi 🙂

Non disperare, ti verranno restituiti a fine vacanza, quando mostrerai nuovamente la tua attrezzatura. Probabilmente è una misura ‘cautelare’ del governo bahamiano per impedire il contrabbando di attrezzatura elettronica e informatica so take it easy!

organizzare un viaggio alle Bahamas

Hai tutto ciò che ti serve!

Arrivato qui hai sicuramente tutte le informazioni per organizzare un viaggio alle Bahamas! Nel caso avessi dubbi, richieste o domande specifiche sul nostro viaggio non esitare a contattarmi 😉

Se sei finito qui c’è sicuramente un BUON motivo!

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes perciò, se ti va, seguimi sui Social (Instagram, Facebook, Youtube, Pinterest) e condividi gli articoli che ti piacciono. E se hai dubbi o vuoi dirmi com’è venuta la ricetta, lascia un commento qui sotto!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato su ricette, guide di viaggio e non solo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.