Cosa vedere a Sydney in tre giorni: la guida completa

Dopo aver letto la guida su Melbourne, Perth, Brisbane e Adelaide ti stavi giusto chiedendo quando -mannaggia- sarebbe uscito il capitolo “Cosa vedere a Sydney“. Dico giusto?

Ho tentennato molto, un po’ per la mancanza di tempo, un po’ per la difficoltà nello scrivere questa guida, per me la più dura tra tutte. La nostalgia non è mancata in fase di scrittura, d’altra parte Sydney è stata la nostra casa per 4 mesetti ed è forse la mia città australiana preferita -manca ancora Darwin però!-. Eppure ce l’ho fatta a raggruppare in un solo post le cose più caratteristiche e belle di Sydney, la questione cibo la rimandiamo alla prossima puntata eh!

Cosa vedere a Sydney

Opera House e Harbour Bridge

I due simboli per eccellenza di Sydney e, in parte, anche dell’Australia. Il primo è il celeberrimo teatro dell’Opera che, al di là di ogni mia aspettativa, non ha una superficie bianca liscissima anzi.. è coperto di mattonelle o meglio piastrelle biancastre.

cosa vedere a Sydney

Mi è caduto un mito, in compenso la grandezza mi ha lasciato senza fiato! L’immaginavo più piccolo e modesto, invece si è rivelato maestoso e imponente sia dentro che fuori.

Prenotando per tempo potrete assistere a uno spettacolo o anche solo visitare l’interno con un tour guidato.

L’Harbour Bridge, per quanto sia un ammasso di ferro, ti sorprenderà a tutte le ore del giorno tra persone che ci camminano sopra e viste mozzafiato. Sì, hai capito bene, puoi scalare il ponte in orizzontale con tanto di imbragatura e moschettoni!

In alternativa, se come me sei un “cuor di melone” puoi optare per una crociera che circumnavighi sia il ponte che l’Opera House, magari al tramonto o di sera.

Darling Harbour

cosa vedere a Sydney

<<P. Sherman 42 Wallaby Way>> ti dice qualcosa?? Non ci sono grandi segni-monumenti che lo indichino, ma è lo scenario di Nemo!

E’ un tranquillo porticciolo con tanto di galeone, sottomarino e anche un faro, come se non bastasse. Inoltre, qui ha sede il museo marittimo, molto interessante ma con un ingresso abbastanza costoso -almeno quando siamo andati noi-.

Circular Quay

cosa vedere a Sydney

Oltre ad essere il porto da cui partono tutti i traghetti per visitare la città (tipo hop on-hop off) è un punto nevralgico per il turismo, difatti è spesso affollato. Qui si svolgono diverse manifestazioni e si trovano tanti ristoranti/pasticcerie famose. E’ strategicamente posizionato tra l’Opera House e l’Harbour Bridge perciò potrai avere un’ottima vista su entrambi, sia di giorno che di notte.

Royal Botanic Gardens

I classici giardini pubblici che non possono mancare in una città australiana che si rispetti. Ricchi di piante di ogni tipo, alcune anche molto strane e autoctone. Non saranno belli quanto quelli di Melbourne -praticamente imbattibili- ma sono molto grandi e ospitano tantissime installazioni artistiche degne di nota.

Quando li abbiamo visitati noi c’erano soffioni artificiali ovunque.

cosa vedere a Sydney

Hyde Park

Dal nome lo avrai capito, questo è un parco ed è piuttosto bello. Non troppo grande, lungo circa tre isolati, ma è verdissimo e pieno di fiori. Di sera potrai vedere -quasi sicuramente- gli Opossum, che stiano correndo da un albero all’altro oppure rubando cibo a qualcuno. N.B.: Occhio agli Opossum, sanno essere piuttosto aggressivi se vogliono il tuo cibo!!

Qui poi si trova l’immancabile ANZAC Memorial, monumento presente in tutte le città australiane, tributo per gli eroi di guerra. Di giorno potrebbe non dirti nulla -a differenza dello Shrine of Remembrance di Melbourne, meraviglioso!- ma di sera si ‘illumina di una luce diversa’ e si specchia nella piccola vasca davanti al suo ingresso!

Carino, vero?

Altre due cose interessanti da non perdere sono l’Archibald Fountain, fontana con monumenti piuttosto particolari tra umano e animale, e Saint Mary Cathedral di cui sicuramente ti accorgerai per le dimensioni. Non so dirti come sia l’interno, ma l’aspetto esteriore è molto scenico, specie al tramonto!

Fish Market

cosa vedere a Sydney

Uno dei più sensazionali che ci siano, sicuramente non come Tsukijy (ora Toyosu) ma il Fish Market di Sydney sa farsi rispettare.

Non è eccessivamente grande, eppure c’è tanto da vedere e soprattutto.. da mangiare!

Super consigliate le capesante gratinate col formaggio, riconoscerete facilmente il banco in cui le preparano: per gratinarle usano un mega cannello con fiamma viva!

Anche se non siete amanti di pesce e cucina fate un giro in questo mercato, vedrete tantissime tipologie di pesce, diverse da quelle che vediamo nei nostri mercati. Un esempio?!

cosa vedere a Sydney

Nell’area ristorazione potrete mangiare anche ottimo sushi e godervi lo ‘spettacolo’ dei pellicani affamati che rubano scarti ai pescivendoli!

The Rocks

E’ un quartiere storico di Sydney, una volta abitato da galeotti e, pertanto, degradato. Sorprenderà sapere che oggi è uno dei posti più chic della città ed è sede di numerosi locali, pasticcerie e ristoranti carinissimi, tra cui il locale più antico di Sydney .

Oltre ai localini chic potrete trovare un bellissimo mercato artigianale, con prodotti dall’alimentare alla cosmetica e non solo. Controllate su internet per trovare il giorno di svolgimento settimanale, gli orari e via dicendo.

The Rocks si sviluppa su colline-scogliere pertanto potrete godere di un’ottima visuale sul resto della città. La migliore, probabilmente, si ammira dal Planetario che, se aperto, merita una visita!

Se ne hai voglia cammina fino a Millers Point nella Barangaroo Reserve, una piccola area verde sulla baia in cui spesso e volentieri si tengono mostre d’arte en plein air.

Durante la nostra visita abbiamo potuto ammirare esemplari d’arte indigena, molto interessanti e caratteristici della vera cultura australiana.

Chinatown e Chinese Gardens

E’ il quartiere cinese di Sydney, più grande di quello di Melbourne e anche Brisbane. Chinatown è molto carina, poi diciamola tutta: si mangia davvero bene! Se vuoi mangiare qui scegli bene il posto, qualche ristoratore tende a fare il furbo e a farti pagare più del dovuto.

Una tra le attrazioni principali di Chinatown sono i Chinese Gardens of friendship. Non so spiegarti il perché del nome ma posso consigliarti vivamente di visitarli.

Immagina una città fatta di edifici, grattacieli, rumorosa e frenetica. Poi un cancello che una volta varcato ti chiude in una bolla. E lì dentro pace, armonia, relax.

Un laghetto con carpe giganti, vegetazione tipica e l’architettura di un tempio cinese. L’ingresso si paga ma credo siano solo 6$, tutti meritati.

Di passaggio in questo quartiere ti consiglio di non perdere Paddy’s Market, un centro commerciale come tanti sopra ma con un piano terra ricco di cose interessanti. Difatti potrai trovare bancarelle di frutta e verdura dall’Asia, spezie dall’Africa e anche banchi di souvenir e artigianato indigeno australiano.

E sempre a proposito di centri commerciali, in questo caso belli, tra i Paddy’s e Hyde Park si trova il Queen Victoria Building. E’ un centro commerciale molto particolare, in stile vittoriano sia fuori che dentro. Noi ci siamo capitati per caso in cerca di Zumbo Patisserie -se anche tu adori Masterchef Australia saprai di cosa parlo- ma abbiamo scoperto un mondo nuovo per cui ti consigliamo un giro qui. E un dolcetto da Zumbo (Che trovi anche a Circular Quay).

Manly Beach e Bondi

Premetto che non abbiamo avuto tempo per Manly ma ce ne hanno parlato molto bene e te la consiglio. Abbiamo però avuto modo di visitare Bondi più volte e di innamorarcene ogni volta di più!

Bondi è il luogo in cui chiunque vorrebbe vivere, a due passi da Sydney ma con la pace della campagna. Ricchissima di locali molto carini, dal bar al fast food al ristorantino chic ma con prezzi moderati.

A proposito ti stra consiglio Parida, oltre all’arredamento moderno e davvero Instagram-friendly, il cibo è divino!

Le attività da fare qui sono molte -oltre a mangiare-: puoi uscire in barca per un’escursione di avvistamento balene -controlla la stagione-, fare surf o rilassarti semplicemente sulla spiaggia. Se sei fortunato assisterai a competizioni di surf dalle dilettantistiche alle World Cup.

L’oceano è meraviglioso qui, con i suoi colori cangianti dall’azzurro al blu marino, ma anche i dintorni non scherzano. Alle spalle della spiaggia ci sono bellissimi murales e un’area verde non indifferente, con tanto di skate park.

Immancabile una foto o addirittura un tuffo nella piscina più famosa al mondo: Bondi Icebergs Club. L’ingresso è a pagamento e gli orari sono un po’ strani perciò controlla bene.

Se hai un’oretta di tempo non puoi perderti la Coastal walk Bondi-Coogee, una bellissima camminata accanto all’oceano che va da Bondi a Coogee, altra località in cui vivrei.

Ecco, più o meno questo è tutto. Potrei passare ore a consigliarti posti, locali e scorci interessanti di Sydney! Come ti ho detto è stata la mia casa ed è, forse, la città australiana in cui vorrei vivere -anche se Perth mi attira sempre molto!-.

Prima di visitare qualsiasi attrazione ti consiglio di guardare sui siti ufficiali per controllare orari e giorni di apertura!

E se hai bisogno di altri consigli su cosa vedere a Sydney o, in generale, in Australia non esitare a scrivermi!!


Puoi trovarci su Instagram, su Facebook , su Youtube, Twitter e Pinterest. Dai un’occhiata e unisciti a noi!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette, sulle nostre guide di viaggio e in generale su ciò che combiniamo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.