Arancini di riso nero con Asiago D.O.P. e crema di piselli

Nella mia idea di cucina tradizione e innovazione convivono piuttosto bene. Non c’è una senza l’altra, la prima non prevarica la seconda e viceversa. 

Mi affido alla tradizione per il comfort food, per sorprendere a colpo sicuro e per dare ai miei ospiti un assaggio della mia tradizione, ma ricorro a un piccolo tocco innovativo ogni volta. Non ci sarebbe progresso senza un po’ di innovazione e la nostra cucina non troverebbe sviluppo da sola. 

Ecco perchè ai miei ospiti adoro servire piatti della tradizione con una spruzzata di innovazione, quel che basta per dar loro un tocco di attualità ma renderli ugualmente riconoscibili.

Ai miei aperitivi, uno dei finger food più di successo sono stati gli arancini di riso nero con cuore d’Asiago. Croccanti, saporiti, ottimi serviti su un fresco letto di crema ai piselli.

Di seguito vi spiego come realizzarli, passo  dopo passo.

 

Arancino di riso nero con Asiago D.O.P. e crema di piselli

INGREDIENTI -per 10 arancini-

200 g di riso nero -Venere-

1/2 cipolla dorata

60 g di vino bianco secco

Sale fino, olio extravergine d’oliva q.b.

70 g di Asiago D.O.P

200 g di piselli freschi

Farina di riso

Un uovo

Pangrattato -senza glutine-

Olio di semi per friggere

 

PROCEDIMENTO

Per semplificare il procedimento di questa ricetta è ben andare per gradi.

Risotto

Come prima cosa si prepara il risotto: si soffrigge la cipolla tritata finemente in un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, si aggiunge il riso e lo si tosta per bene. Dopo qualche minuto si sfuma col vino bianco e, una volta evaporato, si aggiunge una presa di sale e acqua calda o brodo fino a cottura. E’ come la cottura di un normale risotto, solo che essendo riso nero -più integrale del riso bianco raffinato- ci vorrà più tempo e più liquido per terminare la cottura. 

In ogni caso, mescolando  e aggiungendo acqua di tanto in tanto si cuocerà benissimo.

 

Crema di piselli

Mentre il riso cuoce procedete con la preparazione della crema di piselli. In un pentolino colmo d’acqua bollente e salata, sbianchite i piselli per circa 3 minuti, poi scolateli e raffreddateli in acqua e ghiaccio. 

Nel bicchiere del frullatore a immersione unite ai piselli un filo d’olio d’oliva, un pizzico di sale e una macinata di pepe. La crema dovrà assumere una consistenza densa e vellutata. 

Tenete la crema da parte fino all’utilizzo. Intanto, tagliate l’Asiago a cubotti di circa 1 cm per lato.

 

Arancini

Una volta cotto il riso, poi, stendetelo in una teglia foderata di pellicola e mettetelo a raffreddare in frigorifero. 

Quando sarà abbastanza freddo toglietelo dal frigo e mescolatelo, dovrà risultare piuttosto compatto e ‘appiccicoso’. 

Prendetene una piccola quantità e stendetela sul palmo della vostra mano, al centro posizionate un cubetto di Asiago e richiudete il riso attorno. Aiutandovi con la mano chiudete il riso a forma di palla e sigillate bene tutti i punti, in modo da nascondere il formaggio all’interno. 

Ripetete questa operazione fino a finire il riso. 

Quando avrete tutte le palline di riso pronte preparate l’impanatura: una ciotola con la farina di riso, una con l’uovo sbattuto, una con il pangrattato e, infine, l’olio di semi in pentola a scaldare. 

Impanate le palline nella farina, poi uovo e pangrattato; per una panatura super croccante ripetete uovo e pangrattato.

Friggete gli arancini di riso nero in olio a circa 170-180°C girandoli spesso. Scolateli su carta assorbente e asciugateli per togliere l’olio in eccesso.

Serviteli in una ciotolina con la crema di piselli. Il bello degli arancini di riso nero è che quando li addentate il risultato è sensazionale e il formaggio all’interno risulta bello cremoso!

arancini di riso nero

More from Carlotta

Frullato al kiwi e banana per resistere al freddo

Vi dirò, se c’è un frutto che proprio non mi piace è...
Read More