Arista alla reggiana con scalogni glassati e patate al forno

Buongiorno!

Oggi cuciniamo un piatto tradizionale emiliano, più in particolare di Reggio Emilia, che a me piace particolarmente e sono sicura piacerà anche a voi. Sto parlando dell’arista alla reggiana, arista di maiale cotta nel latte e servita, in genere, con patate; ha un sapore molto dolce e delicato, la consistenza poi è tenerissima (se la si cuoce bene).

In accompagnamento, oltre alle classiche patate, ho preparato anche degli scalogni glassati. 

 
 arista alla reggiana
 

INGREDIENTI

Per l’arista alla reggiana

Un’arista di maiale da 1 kg 

Due rametti di rosmarino

Due foglie di salvia

6 bacche di ginepro

2 spicchi d’aglio

Sale fino, pepe

1 L di latte

150 mL di aceto di vino bianco/vino bianco

Burro

 

Per le patate al forno

3 patate a pasta gialla 

1 rametto di rosmarino

1 spicchio d’aglio

Sale grosso

Olio evo

 

Per gli scalogni glassati

6 scalogni di Romagna (scalogni rosa, se no vanno bene anche gli scalogni Jersey)

Zucchero semolato, sale fino

Vino bianco

Burro

 

PROCEDIMENTO

Per l’arista alla reggiana

Tritare rosmarino, salvia, 4 bacche di ginepro, aglio, sale grosso e pepe, strofinare la polvere di aromi sull’arista e legarla come si fa con l’arrosto. Lasciare marinare per minimo due ore. 

Rosolare su tutti i lati l’arista col burro, sfumare con l’aceto/vino bianco e coprire l’intero pezzo di carne con il latte e acqua se necessario. Aggiungere il pepe e le bacche di ginepro al latte, lasciare poi cuocere per almeno un’ora e venti minuti.

Di tanto in tanto girare il pezzo d’arrosto e controllare la quantità di liquido. Finita la cottura si toglie l’arista dalla casseruola e si fa risposare, si fa rapprendere il liquido di cottura creando una salsa ben saporita.

 

Per le patate al forno

Pelare le patate e tagliarle a pezzetti -in modo irregolare, mi raccomando!- e metterle in acqua fredda per un’ora in modo che perdano parte del loro amido e risultino più croccanti una volta cotte; stagliuzzare l’aglio e il rosmarino, miscelarli con olio evo e sale.

Scolare le patate, cospargerle con l’intingolo di olio, rosmarino, aglio, sale ed infornarle a 180°C per mezz’ora.

 

Per gli scalogni glassati

Sbucciare gli scalogni cercando di non inciderli o rovinarli. Sciogliere il burro in casseruola, unire gli scalogni senza farli rosolare, aggiungere circa 10 g di zucchero e 3 g di sale, poi coprire per 3/4 con vino bianco ed acqua. Lasciar cuocere a fuoco molto basso per 40 minuti, più o meno, e far ridurre la glassa di cottura. 

Scagliare gli scalogni in foglie poi servirle con l’arista e la glassa.

 
More from Carlotta

Finger food veloci: i salatini di pasta sfoglia

Buon pomeriggio a tutti!! Pensavate che mi fossi dimenticata di voi, eh??...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.