Caffè shakerato del buonumore!

Buongiorno e buon pranzo per chi è già coi piedi sotto la tavola!

Per oggi ho pensato a una carica di buonumore ed energia non indifferente, l’ideale per affrontare la giornata e il meteo ballerino!

Al posto del solito espresso oggi mi bevo un….

Caffè Shakerato del buonumore

dsc01694

 

INGREDIENTI -per un caffè shakerato-

Una moka di caffè piccola -una tazzina di caffè-

Due cucchiaini di zucchero -di canna o semolato-

6  cubetti di ghiaccio

 

PROCEDIMENTO

Essenzialmente, ci sono due modi per preparare il caffè shakerato: uno veloce, l’altro più lento ma sicuramente più “poetico”.

Partiamo dal più poetico, và!

Armatevi di uno shaker da cocktail -sì, quei due bicchieri che si incastrano-, versateci la tazzina di caffè -possibilmente fredda o tiepida, non bollente-, lo zucchero e, da ultimo, il ghiaccio.

Chiudete lo shaker e via ad agitare! Un po’ come fosse una maracas, dovete agitare lo shaker con energia, da una parte all’altra, dal basso all’alto, finché il caffè comincerà a cambiare colore e consistenza.

Potrete smettere quando sarà marroncino chiaro e spumoso. A quel punto versatelo subito in un bicchierone e bevetelo/servitelo! Il caffè shakerato “naturale” -fatto senza additivi chimici strani- tende a ritornare alla sua origine, si smonta facilmente insomma, ma una volta fatto vorrete berlo tutto d’un sorso, ne son sicura!

Con una spolverata di cacao in cima rende ancora di più!

caffè shakerato

La via più semplice e veloce –ma meno poetica– è il mixer elettronico, quello da cocktail, frappè, smoothie e via dicendo. Una specie di shaker automatico, metti tutto dentro al bicchiere, lo agganci e lo avvii. Dopo un minutino ecco il caffè shakerato pronto!

Ma volete mettere la poesia di shakerare a mano? Fa anche bene alle braccia, ginnastica in cucina!

 

Trovate altre bevande nella sezione Da bere -drinks-

More from Carlotta

Plumcake alle ciliegie di Vignola I.G.P.

Per il martedì modenese, che questa settimana coincide con l’Anniversario della Liberazione...
Read More