Hamburger e birretta romana: il mio giorno di San Patrizio

Oggi, oltre a essere “un” venerdì 17, è il giorno di San Patrizio. In qualsiasi parte del mondo questa festa è conosciuta e spesso associata alla birra, ma sappiamo davvero il motivo per cui si festeggia?? 

Dietro a grandi abbuffate e parate che si tengono in Irlanda, ma anche in tanti paesi con buone percentuali di immigrati irlandesi (USA vedi New York, Boston e Chicago), c’è un significato puramente religioso. La festa di San Patrizio è nata per festeggiare l’arrivo del cristianesimo in Irlanda! Poi che lo si festeggi bevendo litri e litri di sidro o birra, beh, questo è un altro discorso..

Avrete quindi capito che la ricetta di oggi è proprio a tema St Patrick’s day. Quest’anno, però, ho voluto evitare le solite ricette con la celeberrima birra Guinness e proporvi qualcosa di nuovo. Una versione all’italiana di questa festa che, volente o nolente, ha acquisito importanza anche da noi. Sì, insomma, ci serviva un pretesto per far festa e bere birra a litri, no?

 

Hamburger romano e birretta per San Patrizio

san patrizio

Ho deciso di darvi la ricetta per un hamburger, o come lo chiamo io “paninazzo”, da abbinare a una birra per rimanere in tema. 

Logicamente, per i nostalgici riporto anche i link delle torte per San Patrizio degli anni scorsi, con tanto di birra scura nell’impasto:

Torta alla birra scura e cioccolato

Torta variegata alla birra e ricotta

INGREDIENTI

Una pagnotta di pane da hamburger

Una svizzera di maiale -o, se vi piace, agnello-

50 g di latte intero

30 g di Pecorino Romano

Qualche foglia di salvia

Una fetta di prosciutto crudo 

Pepe nero q.b.

 

PROCEDIMENTO

Si comincia portando a bollore il latte con una bella macinata di pepe e unendo il Pecorino grattugiato per farlo sciogliere. Questa sarà la nostra salsa, una crema di Pecorino da usare al posto della maionese.

Si scalda bene una padella sul fuoco con un filo d’olio e si cuoce la svizzera per qualche minuto. A fine cottura si dispongono alcune fette di salvia sulla carne e si dà una tostata alla pagnotta di pane divisa a metà. 

Sulla metà di base del panino si spalma un generoso strato di salsa al Pecorino, poi la carne, la fetta di prosciutto e si richiude con l’altra metà di pane, sempre spalmata con la salsa.

Servito caldo, questo hamburger è ottimo in abbinamento con una bella pinta di birra. Io l’ho abbinato con una birra rossa, fresca ma con sentori maltati-tostati sul finale.

Uno spettacolo!

 

Ora lo so che volete altre ricette di hamburger o paninazzi, perciò eccovi i link alle ricette pubblicate finora:

Hamburger di maiale con fiori di zucca, rucola e patè di olive

Cacaoburger: panino al cacao, fontina, senape e pancetta

Beefburger con maionese al lampone

More from Carlotta

Focaccia fatta in casa morbida dentro e croccante fuori

La panificazione è una delle arti che regala più soddisfazione in assoluto,...
Read More