Ricetta per la stria tradizionale emiliana

Qualche settimana fa avete divorato con gli occhi la ricetta del Gnocco fritto tradizionale, chissà se farete altrettanto con quella di oggi??

Vediamo insieme la ricetta per la Stria emiliana, una focaccia morbidissima, sfogliata e davvero deliziosa!

 

Ricetta per la stria fatta in casa

ricetta per la stria

Ingredienti

1 kg di farina 0

600 g di acqua frizzante

10 g di lievito

20 g di sale

100 g di strutto, più un po’ per la sfogliatura

Un cucchiaino di zucchero

 

Procedimento

Stemperiamo il lievito di birra in circa un terzo dell’acqua e aggiungiamo un cucchiaino di zucchero. 

Cominciamo a impastare con la farina poi aggiungiamo anche il resto dell’acqua e anche lo strutto. Da ultimo uniamo il sale fino. 

Dovremo impastare, a mano o in planetaria, fino a ottenere un panetto omogeneo e liscio. Dopodiché lo metteremo a lievitare per almeno tre ore. 

Stendiamo l’impasto in modo sottile, lo cospargiamo con un leggero strato di strutto e lo ripieghiamo su sè stesso. Ripetiamo lo stesso procedimento per altre due volte poi mettiamo la stria in una teglia da forno. 

Lasciamo riposare per circa 30 minuti, ungiamo la superficie con poco strutto e inforniamo a 180°C per almeno 30 minuti. 

La stria è ottima da sola o accompagnata con salumi e affettati. Per chi non riesce a digerire lo strutto è possibile sostituirlo con olio di semi, tenendo però in considerazione che il risultato non sarà fedele all’originale (ma comunque molto buono). 

 

Se sei finito qua sul mio blog c’è sicuramente un buon motivo 😀

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes, perciò, se ti va, seguici sui Social e condividi i nostri articoli.

Puoi trovarci su Instagram, su Facebook , su Youtube, Twitter e Pinterest. Dai un’occhiata e unisciti a noi!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette, sulle nostre guide di viaggio e in generale su ciò che combiniamo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

More from Carlotta

Cipolline in agrodolce con Aceto Balsamico Tradizionale

A più di un mese di distanza dal mio viaggio in Sardegna...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.