Tagliatelle al ragù di prosciutto: Nonna docet

Un minuto di adorazione per questa immagine, grazie. 

La disarmante semplicità di un mattarello e una spianatoia con la sfoglia sopra. La storia e la cultura che ti trasmettono anche solo in foto. Per me questa è tradizione, amore.

E poi c’è lei: la Nonna! Lei che mi ha insegnato gran parte di quello che so, soprattutto quando si parla di gastronomia emiliana. 

Come questa ricetta, le sue famose tagliatelle ‘col ragù di prosciutto’, per cambiare un po’ dal solito ragù. La ricetta è proprio della Nonna, perciò so che capirete e perdonerete tutti i miei ‘q.b.’.

 

Tagliatelle al ragù di prosciutto

ragù di prosciutto

 

INGREDIENTI -per due persone-

250 g di tagliatelle all’uovo -pasta fresca e poi le porzioni le fa la Nonna-

100 g di prosciutto crudo -i ‘culi’ degli affettati sono perfetti per questa ricetta, è un ottimo modo per riciclarli-

50 g di mortadella

Un goccio di vino bianco secco

Una manciata di pomodorini datterini

Passata di pomodoro q.b.

Mezzo bicchiere di latte

Burro fresco q.b.

Parmigiano Reggiano grattugiato q.b.

 

PROCEDIMENTO

Le tagliatelle le avete fatte? Non ditemi che le avete comprate! Ho qui un video divertentissimo con la Nonna Marisa alle prese con la spiegazione della sfoglia a un’amica tedesca: La sfoglia spiegata a una tedesca.

Dopo averle preparate, o anche prima, ci si dedica al ragù. Si prendono prosciutto crudo e mortadella, si tagliano a cubotti grossolani e si fanno rosolare in padella senza alcun grasso. 

Una volta dorati, si sfuma col vino bianco poi, una volta evaporato, si uniscono i pomodori datterini tagliati a metà e si lascia appassire. Si copre con la passata di pomodoro, si aggiunge un pizzico di zucchero per regolare l’acidità e mezzo bicchiere di latte per addolcire il ragù di prosciutto e renderlo cremoso.

Se necessario, dopo aver assaggiato, si aggiunge un pizzico di sale. 

Normalmente, questa ricetta della Nonna prevede l’aggiunta di piselli freschi verso metà cottura, ma quel giorno si è dimenticata di comprarli. Con la Nonna funziona più o meno sempre così, ma riesce comunque a preparare piatti incredibili.

Verso fine cottura, dopo aver buttato le tagliatelle nell’acqua bollente, si aggiunge una generosa -molto generosa- manciata di Parmigiano grattugiato e si amalgama bene.

Si scolano le tagliatelle e si tuffano nel ragù di prosciutto, altrimenti come piace alla Nonna, si serve il sugo -una dose generosissima- sulla pasta e si lascia che il commensale abbia il piacere di mescolare. 

Ah, non dimenticate una spolverata di Parmigiano Reggiano in cima!

Sul blog trovate molte altre ricette ‘dettate’ dalla Nonna Marisa, basta andare nella sezione dedicata a Modena: Modena, la provincia, l’Emilia.

More from Carlotta

Un centrotavola di tappi di sughero a corona

Quanto adoro l’autunno! Zucca, castagne, mele, freddo, camino, copertona, cioccolata calda e...
Read More