Torta a strati agli agrumi con meringa bruciata

Ora più che mai impazza la moda delle torte a strati, quelle belle alte, colorate e farcite nei modi più creativi. Ricevo spesso richieste per dolci di questo tipo, torte particolari per i vostri eventi e ricorrenze. 

Come nel caso di questa bellissima torta a strati agli agrumi, coperta con meringa bruciata e mandarini. L’interno è un tripudio di profumi d’inverno! 

Proviamo a farla insieme?

 

Torta a strati agli agrumi ricoperta di meringa italiana

torta a strati agli agrumi

Ingredienti

Per il pan di spagna all’arancia

6 uova intere

200 g di zucchero semolato

80 g di fecola di patate

100 g di farina 00

Scorza di un’arancia

 

Per la crema pasticcera al mandarino

7 tuorli (o cinque uova intere)

350 g di zucchero semolato

60 g di amido di mais o farina 00

Scorza e succo di due mandarini

500 g di latte intero

 

Per la bagna all’arancia

Succo di due arance

40 g di zucchero semolato

40 g di Cointreau o altro liquore a piacere -oppure acqua-

 

Per la meringa italiana

160 g di zucchero semolato

40 g di acqua

100 g di albumi

40 g di zucchero semolato

 

Per guarnire

Foglie di menta

Mandarini

 

Procedimento

Per il pan di spagna all’arancia

In planetaria o in una ciotola, aiutandovi con le fruste elettriche, montate bene le uova con lo zucchero. Dovrete ottenere una montata bella spumosa e soda, ci vorranno alcuni minuti perciò armatevi di pazienza. 

Setacciate le farine e unitele delicatamente al composto di uova, mescolando dal basso verso l’alto senza smontarlo. Unite anche la scorza d’arancia e versate tutto in una o più tortiere da 24cm, precedentemente rivestite di carta forno. 

Nel caso utilizziate una sola tortiera vi consiglio di “prolungare” l’altezza dello stampo: strappate un foglio di carta forno sufficientemente grande da poter coprire tutti i bordi della tortiera in altezza (dovete metterlo ‘in piedi’ nello stampo e controllare che le due estremità si ricongiungano coprendo bene tutto il bordo), quasi a triplicare l’effettiva altezza dello stampo. In questo modo, durante la cottura, il pan di spagna potrà crescere senza sbordare dalla tortiera.

Infornate a 170°C per circa 30-35 minuti, controllando con lo stecchino la cottura del pan di spagna. 

Lasciate raffreddare poi tagliate almeno tre strati. 

 

Per la crema pasticcera al mandarino

Sbattete i tuorli con lo zucchero, la scorza di mandarino. Unite la maizena e poi aggiungete il latte tiepido. Riportate sul fuoco e cuocete fino a che si addenserà, arrivando circa a bollore. 

Infine, fuori fuoco, unite il succo di mandarino e fate raffreddare coperta con pellicola a contatto. 

 

Per la meringa italiana

In planetaria cominciate a montare gli albumi con i 40 g di zucchero semolato mentre in un pentolino sciogliete acqua e i 160 g di zucchero. 

Dovrete portare lo sciroppo fino a 121°C poi, delicatamente, versarlo sugli albumi che montano. Attenzione a non versare  tutto sulle fruste, cercate di far colare lo sciroppo sui bordi della planetaria, un po’ per volta, controllando che la massa di albumi che monta lo inglobi per bene. 

Potete conservare la meringa in un luogo asciutto fino all’utilizzo. 

 

Per la bagna all’arancia

 

Sciogliete lo zucchero nell’acqua o nel liquore, aggiungete il succo d’arancia filtrato e versate tutto in un biberon. Nel caso non l’abbiate potrete usare un cucchiaio per spargere la bagna sul pan di spagna. 

 

Per guarnire

Dopo aver preparato tutti gli elementi cominciate a comporre la torta. 

Bagnate gli strati di pan di spagna con la bagna, senza esagerare ma nemmeno essere troppo scarsi. Con un sac a poche o una spatolina coprite il primo strato di crema pasticcera, poi disponete il secondo strato e via così fino al terzo. 

Sul terzo non dovrete disporre la crema ma solo inzupparlo con la bagna. 

Ora prendete la meringa e spatolatela bene su tutti i lati, cercando di livellarli al meglio e così anche la superficie. Ora vi servirà un cannello da cucina o da campeggio per ‘bruciare’ la meringa leggermente. 

La meringa italiana è buona anche al naturale, perciò se non avete un cannello potete lasciarla ‘bianca’.

 

Infine decorate la superficie con qualche fetta di mandarino e foglioline di menta per dare colore e freschezza. 

torta a strati agli agrumi

Vi è piaciuta questa torta a strati agli agrumi? Alla mia cliente molto 😉 

Se volete consigli sulla realizzazione o volete richiedermi questa o altre torte per una occasione speciale non esitate a scrivermi: carlotta.magnaetesweb@gmail.com!

 

Se sei finito qua sul mio blog c’è sicuramente un buon motivo 😀

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes, perciò, se ti va, seguici sui Social e condividi i nostri articoli.

Puoi trovarci su Instagram, su Facebook , su Youtube, Twitter e Pinterest. Dai un’occhiata e unisciti a noi!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette, sulle nostre guide di viaggio e in generale su ciò che combiniamo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

More from Carlotta

Un centrotavola di tappi di sughero a corona

Quanto adoro l’autunno! Zucca, castagne, mele, freddo, camino, copertona, cioccolata calda e...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.