Macaron, la ricetta facile per farli in casa

Ci hai provato e riprovato, hai buttato nel pattume una sfilza di fallimenti, ti sei disperata e, alla fine, hai gettato la spugna. Anche tu sei vittima dei Macaron!

La buona notizia è che non sei sola, siamo un gruppo ben numeroso e siamo qui per sostenerci. Anche io ci sono passata, ho quasi rinunciato per sempre a prepararli, poi ho trovato LA ricetta e dopo anni di tentativi ci sono riuscita!

Sto per spiegarti come farli e cosa NON fare per evitare l’ennesima delusione. Sei psicologicamente pronta? 😉

 

Macaron la ricetta

macaron la ricetta

 

Ingredienti -per venti macaron-

37 g di acqua

150 g di zucchero semolato

110 g di albumi ‘vecchi’ (aperti da più di tre giorni)

150 g di farina di mandorle -meglio comprarla piuttosto che farla in casa, avrete una granulometria più fine-

150 g di zucchero a velo

3 g di colorante alimentare in polvere

Confettura di ciliegia per farcire, oppure lamponi, fragole, oppure crema al burro

 

Procedimento

Mettete l’acqua e lo zucchero semolato in un pentolino, portate sul fuoco e scaldate fino a raggiungere i 118°C. 

Intanto mettete a montare 55 g di albume (la metà di quelli in ricetta) in planetaria. Quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura giusta dovrete versarlo lentamente in planetaria, facendolo scorrere sulle pareti in modo che arrivi all’albume e venga incorporato. Un po’ come fare la meringa italiana insomma.

In una ciotola, a parte, mischiate zucchero a velo, farina di mandorle setacciata poi unite i restanti 55 g di albume. 

Appena la ‘meringa’ sarà pronta, unite delicatamente il composto appena preparato, cercando di non smontarla. Dovrete ottenere una massa sostenuta ma abbastanza fluida, non dovrà essere liquida. 

A questo punto, disponete il tappetino da macaron o semplicemente su un foglio di carta forno su una teglia. Aiutandovi con un sac a poche con bocchetta liscia cominciate a formare dei piccoli bottoncini, delle dimensioni desiderate, ben distanziati l’uno dagli altri. 

Lasciate seccare all’aria per almeno 15 minuti, così che formino una “crosticina”. Toccandoli non si attaccheranno al vostro dito. 

Infine, infornate a 170°C statici per almeno 15 minuti e fate raffreddare una volta sfornati. L’ultima cosa da fare è farcirli e accoppiarli 😉 

Si conservano per almeno due-tre giorni in luogo asciutto, magari in un sacchetto.

macaron la ricetta

Sono curiosissima di sapere se ti sono finalmente riusciti i Macaron perciò scrivimi ed esulteremo insieme!!

 

Se sei finito qua sul mio blog c’è sicuramente un buon motivo 😀

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes, perciò, se ti va, seguici sui Social e condividi i nostri articoli.

Puoi trovarci su Instagram, su Facebook , su Youtube, Twitter e Pinterest. Dai un’occhiata e unisciti a noi!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette, sulle nostre guide di viaggio e in generale su ciò che combiniamo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

More from Carlotta

Filoncini di segale

Buongiorno! Oggi niente dolce o salato, oggi è giorno di panificazione! Cominciamo...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.