Mozzarella in carrozza filante, mannaggia a te!

Lo so perché sei finita/o qui.. Attacco di fame improvviso, eh?! Che sia così o no, voglio darti la ricetta della mozzarella in carrozza filante, un piatto veloce e semplice (se eseguito nel modo corretto). Ottimo per recuperare il pane raffermo o per utilizzare le ultime fette di pancarrè della dispensa. 

Ah, e poi ho detto che è delizioso?!

Mozzarella in carrozza filante

INGREDIENTI -per sei persone-

12 fette di pane raffermo (reidratato con poco latte) / pancarrè / per tramezzino

Pangrattato q.b.

Farina q.b.

Due uova

Mozzarella “asciutta” 

Foglie di basilico fresco

Sale q.b.

Olio per friggere -di semi o d’oliva, sta a voi-

 

PROCEDIMENTO

Punto primo, partiamo dalla mozzarella: sceglila “asciutta”, meglio non di bufala (molto acquosa), ma pur sempre di qualità. Quel panetto rettangolare insapore lo lasci nel reparto frigo, vero?!

Un fiordilatte classico va bene, se dovesse risultare troppo acquoso puoi farlo sgocciolare per qualche ora in un colino (pentola capiente, colino all’interno e mozzarella dentro, già a fette). Strizzala anche un pochino, eviterai di compromettere la croccantezza finale.

Punto secondo, il pane: comune o tramezzino?!

I tradizionalisti ti diranno pane comune tagliato a fette, magari senza crosta, ma esistono tantissime varianti col pancarrè o il pane da tramezzino. Vedi tu, quello che hai in casa va bene!

In ogni caso assottiglialo con un mattarello, non vogliamo uno strato altissimo di pane e uno sottile di mozzarella, giusto!?

Ora dividilo in quadrati o triangoli regolari, disponi la mozzarella in fette sopra, una foglia di basilico e condimento a piacere (sale, pepe, un’acciughina..). Richiudi con un’altra fetta di pane e premi bene con le mani.

Adesso passiamo alla panatura, ti serviranno tre piatti: uno con la farina, uno con l’uovo e uno con il pangrattato. Dovrai passarli a turno in tutti e tre, nell’ordine che ho scritto, premendo bene -specialmente sui bordi per sigillarli-.

Se vuoi una panatura ancora più croccante ripassa nuovamente nell’uovo e pangrattato.

E ora la parte fondamentale: la frittura.

Friggi in olio di semi -se vuoi anche extravergine d’oliva ma sappi che lascia un sapore forte- a circa 160°C. Fai dorare per qualche minuto su entrambi i lati e poi scola, BENE, con una ramina.

Appoggia su carta paglia o comune carta assorbente e tampona per eliminare l’olio in eccesso.

Superfluo dirlo ma.. servi la mozzarella in carrozza filante SUBITO! Altrimenti perderai il classico effetto “al telefono” che vedi in foto.

mozzarella in carrozza

Sei sempre di corsa ma vorresti preparare questo piatto per cena? Puoi farlo con un po’ di anticipo, senza friggere troppo le mozzarelle, e riscaldarle per qualche minuto in forno a 180°C. 

Se sei finito qua sul mio blog c’è sicuramente un buon motivo 😀

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes, perciò, se ti va, seguici sui Social e condividi i nostri articoli. E se hai dubbi o vuoi dirci com’è venuta la ricetta, lascia un commento qui sotto!

Puoi trovarci su Instagram, su Facebook , su Youtube, Twitter e Pinterest. Dai un’occhiata e unisciti a noi!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ricette, sulle nostre guide di viaggio e in generale su ciò che combiniamo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.