verdure sabbiate

Ricetta delle verdure sabbiate o sabbiose: patate, zucchine..

Mai sentito parlare di verdure sabbiate oppure sabbiose? No?! Sono verdure semplicissime da fare, ideali come contorno o antipasto: vengono tagliate, rosolate leggermente e arricchite con pangrattato che le rende croccanti e saporite. Ora vi spiego la ricetta..

 

Ricetta delle verdure sabbiate o sabbiose

ricetta delle verdure sabbiate

Ingredienti -per due persone-

3 patate medie -oppure 4 zucchine o altra verdura-

Pangrattato q.b. (qualche cucchiaio)

Sale fino, pepe q.b.

Olio evo 

Rosmarino o erbette a piacere

 

Procedimento

Iniziamo mondando le verdure: eliminiamo solo il necessario (parti non edibili), la buccia si può lasciare o utilizzare per un’altra preparazione.

Tagliamo le patate/zucchine a tocchetti più o meno regolari e lasciamole in ammollo in acqua per circa un’ora (questo procedimento toglierà parte dell’amido e le renderà più croccanti).

Scaldiamo un filo d’olio evo in una padella, uniamo il rosmarino a piacere e poi le patate; le facciamo rosolare su tutti lati e poi facciamo cuocere a fuoco lento per qualche minuto. Infine uniamo il pangrattato, qualche cucchiaio sarà sufficiente a ricoprirle tutte con una leggera crosticina.

Saltiamo le patate ancora per qualche minuto, quando la crosticina di pangrattato avrà un bel colore dorato potremo spegnere il fuoco e servire!

Questa ricetta delle verdure sabbiate o sabbiose è ideale come contorno per pesce e carne, ma anche come antipasto con del formaggio fuso. Provate 😉

Se sei finito qui c’è sicuramente un BUON motivo!

Il tuo sostegno è prezioso per Magna e Tes perciò, se ti va, seguimi sui Social (InstagramFacebookYoutubePinterest) e condividi gli articoli che ti piacciono. E se hai dubbi o vuoi dirmi com’è venuta la ricetta, lascia un commento qui sotto!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato su ricette, guide di viaggio e non solo, iscriviti alla Newsletter di Magna e Tes. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.