Uovo in camicia, pochè o affogato?

Il protagonista di oggi è l’uovo! Difatti, dopo averlo preparato soufflè con una omelette, lo facciamo affogato, o meglio in camicia.

Tutti ne avrete sentito parlare, ma forse molti di voi non sanno come farlo o seguono procedimenti sbagliati. 

Per servire l’uovo in camicia prepareremo una crema di asparagi e completeremo il tutto con foglie di basilico e feta.

Ideale per un pranzo veloce e anche per la dieta!

Uovo in camicia con crema d’asparagi, basilico e feta


INGREDIENTI –per una persona

1 uovo di medie dimensioni

1 goccio di aceto di vino o di mele

7-8 asparagi 

Un pezzetto di feta greca o altro formaggio sapido

Foglioline di basilico

Olio evo, sale, pepe q.b.

 

PROCEDIMENTO

Pulite gli asparagi, privateli della parte legnosa -teneteli con entrambe le mani, esercitate una leggera pressione sulle estremità come per spezzare un ramo. L’asparago si spezzerà tra la parte legnosa e quella tenera-, tagliateli a tocchetti e metteli a cuocere in acqua salata per una decina di minuti.

Frullate, regolate di sale e pepe, aggiungete un filo d’olio evo.

Ora fate bollire dell’acqua in una pentola, aggiungeteci un goccio di aceto -l’aceto serve per mantenere bianco l’albume-. Rompete l’uovo in un mestolo e, non appena l’acqua avrà raggiunto un leggero bollore (bolle “a occhio di pesce”, ovvero piccoline) create un piccolo vortice e adagiatelo al suo interno.

 

Dovrete “aiutare” l’albume ad avvolgere il tuorlo in modo ordinato, per farlo servirà un cucchiaio.

La cottura non richiede molto tempo, una volta coagulato l’albume potete scolare l’uovo in camicia!

 

Versate la crema in una fondina, appoggiateci sopra l’uovo, salate e pepate, poi completate con feta sbriciolata, foglie di basilico e un filo d’olio a crudo.

 

Come vi sembra? Dovete provare questa ricetta! Una vera goduria per gli occhi. E per il palato! Poi vogliamo parlare del tuorlo fondente che cola quando rompete l’uovo?!?

 

dsc00798

 

More from Carlotta

Pasta alla gricia, la sorella dell’amatriciana

Spesso denigrata a favore della “cugina”, la pasta alla gricia è un...
Read More

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.